corso di verniciatura in Stardustcolors

| 4
Vernice effetto cristallizzante

La nuova formula perfezionata del Cristallizzante è ultra concentrata  e produce dei  cristalli   in modo semplice, anche su superfici oblique a partire da 25°.

Per coloro che non conoscessero il  Cristallizzante, si tratta di un prodotto unico, una vernice, o meglio un liquido reagente, in grado di creare dei motivi a forme varie di cristallo.

L’effetto cristallizzante è molto apprezzato nel campo della verniciatura moto e nella verniciatura di mobili (design, arredamento). Il cristallizzante viene ricoperto da uno smalto.  Gli esperti in decorazioni di lusso fanno un largo uso di questo prodotto innovativo.

3 parametri per un effetto cristallo ben riuscito :

– La temperatura : Ho notato che quanto più la temperatura era elevata, tanto più la cristallizzazione era buona.

– Levigatura del pezzo : Ho constatato che con una  carteggiatura con grana 800  si potevano ottenere cristalli di qualità minore rispetto ad una levigatura  320.

– Spessore della mano di vernice : Mi sono accorto che una mano abbondante lasciava più tempo ai cristalli per prendere forma.

Una volta che i cristalli si sono formati, ho applicato un velo leggero di vernice nera.

Poi, utilizzando una spugna imbevuta d’acqua, ho rivelato l’effetto creato.

Applicazione del trasparente

Abbiamo deciso di cimentarci nel l’applicazione  di uno smalto trasparente colorato  (trasparente candy) su diversi speedshape : Verde Lime, verde scuro, rosa magenta, rosso, blu cobalto, blu ciano, arancione, giallo oro…

Per ottenerlo basta semplicemente miscelare qualche goccia di inchiostro candy  con del trasparente.

Ho trovato questo passaggio il più  delicato. Se si versa troppo trasparente si hanno delle colature, se invece non se ne mette abbastanza non si ottiene l’effetto laccato.

4 Responses

  1. MARCO

    Salve dovrei fare un piano di una cucina con l’effetto cristallizzante, non lo ho mai usato, volevo sapere come fare e su che supporto e’ consigliabile, il piano sara’ rivestito da una resina a spessore per dare resistenza al piano da lavoro della cucina, mi sapreste consigliare il modo migliore? anche un candy non sarebbe male, quale delle due soluzioni e’ la migliore?
    In attesa porgo i miei piu’ cordiali saluti.
    Kubic3d

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *